Analisi Bancaria,Consulenza Finanziaria e Aziendale

Sentenza Resort

Co.fi srl viene chiamata a difendere questo Resort  con  sede in Emilia Romagna dal ricorso della banca con decreto Ingiuntivo

Opposizione a decreto ingiuntivo primaria Banca Popolare  per € 848.204,13 oltre interessi maturati e maturandi per scoperto di conto  corrente  rapporto in essere dal 2009 con una società   capo gruppo immobiliare Resort ( debitore principale) e i suoi fideiussori 3 società del gruppo  , fideiussione rilasciata dai soci all’istituto di credito € 1.000.000,00 a garanzia di tutte le operazioni bancarie della società, debitrice principale. In forza del decreto ingiuntivo esecutivo l’ istituto di credito  iscriveva ipoteche giudiziali sui beni immobili delle società per € 1.200.000,00 e dei garanti 

La società incarica la Co.fi srl di verificare tramite sue perizie sui conti correnti 4 istituti di credito  :

Banca Popolare ag 1 centro   richiesta banca  € 319.267,69  perizie Co fi srl  € 94.500,43 transazione con l’istituto a 174.000,00 (recupero effettivo per il cliente minor debito pagato € 145.267.69)

Banca Popolare ag 2 

Richiesta dalla banca al cliente per € 1.258.738,09 importo perizie Co.fi srl interessi recuperabili € 814.772,13,° differenza da riconoscere alla banca € 443.965,96 transazione per € 100.000,00 , il cliente in totale recupera € 1.158.738,09 grazie al nostro intervento tecnico e la fase di recupero (transazione) tramite i nostri legali.

Banca popolare ag 3 

Richiesta Banca € 848.204.13 importo da perizia indebiti recuperati  €178.968,14 differenza debito vs Banca € 669.235,99  transazione con banca accordo a chiusura posizione 140.000,00, il cliente recupera in totale grazie alla nostra  trattativa € 708.204,13 

Primaria Banca Nazionale  richiesta di rientro per scoperto € 1.149.292,59  importo perizie e interessi recuperabili € 979.969,41 grazie alle Perizie Co.fi srl , differenza ancora dovuta alla banca € 169.323,18  transazione con la Banca € 200.000,00 vantaggio economico per il cliente € 949.292,59 

Totale ristorni per il cliente recuperati grazie alle perizie Co.fi srl € 627.710,71 .

Nelle perizie Co.fi srl a difesa del nostro cliente veniva richiesto di revocare /annullare il decreto ingiuntivo per essere stato emesso in assenza dei presupposti previsti dalla legge per il suo rilascio : 

  1. Accertare e dichiarare la nullità , anche parziale , ovvero l’inefficacia delle condizioni contra legem e comuque illegittimamente applicate relative al rapporto dedotto in giudizio e alla illegittima applicazione di interessi usurari anche di natura pattizia, in violazione a quanto disposto dalla Legge n 108/96 e art 644, 3° comma c.p .
  2. Conseguentemente  e per l’effetto , revocare /annullare il decreto ingiuntivo opposto dichiarando che la Banca attrice ha addebitato alla società opponente , importi non dovuti a titolo di interessi usurari ricomputando il reale attuale saldo ( Quando sono convenuti interessi usurari la clausola è nulla e non sono dovuti interessi )
  3. Qualora accertato il superamento dei tassi soglia usurari nella pattuizione degli interessi applicati /e o sopravvenuti , il tribunale voglia ex art 331.c.p.p trasmettere gli atti alla Procura della Repubblica competente per l’accertamento di ogni ipotesi di reato ravvisabile .
  4. La Banca contesta tutti gli addebiti , ma di fronte all’evidenza degli illeciti entrambe le parti manifestano l’intenzione di definire bonariamente la vertenza , a meri fini transattivi;
  5. Totale ristorni per il cliente recuperati grazie alle perizie Co.fi srl € 627.710,71 .

Trattativa Stragiudiziale ( accordo tra Banca e cliente fuori dal giudizio del Tribunale come in questo caso

Trattativa Stragiudiziale complessa per la presenza di una pluralità di aziende riferibili ai medesimi garanti , titolari , perché per ottenere questo straordinario risultato il Resort ha comunque lottato in giudizio per difendersi, con l’aiuto delle Perizie Co.fi srl e dei nostri legali, sempre attenti all’esigenza dei clienti, perché l’istituto una volta compreso che le perizie erano di sostanza, con illeciti civili e penali, ha comunque riconosciuto e fatto recuperare al cliente gli importi della perizia  per un totale di € 627.710,71 senza continuare la causa, restringendo le ipoteche , dando la possibilità ai fideiussori di rientrare dal debito una volta depurato dalle irregolarità riscontrate in Perizia , con richiesta di compensazione delle spese legali  )

 

Resort

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli,clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie OK