Perizie Conti Correnti, Recupero Interessi da usura bancaria e Anatocismo, Analisi Mutui, Leasing e Derivati. Cofi è leader da 20 anni in Italia

Cofi, da oltre 20 anni gli specialisti del dialogo con la tua banca: Analisi Bancaria, Consulenza Finanziaria e Aziendale

Press

Ordinanza disponente la rimozione della segnalazione in Centrale dei Rischi

19 giugno 2009: Il Tribunale di S. Maria Capo Venere, in provincia di Caserta,ha emesso un’ordinanza disponente la rimozione della segnalazione in Centrale dei Rischieffettuata dalBanco di Napoli nei confronti di un imprenditore locale.

Continua

90.000,00 euro incassati da primaria Banca Abruzzese Maggio 2009 da Merlini srl

Azienda abruzzese incassa da primaria banca regionale oltre 90.000,00 euro a titolo di interessi Anatocistici e Ultralegali. La banca viene condannata a rifondere tutte le spese di giudizio al cliente.

Continua

30.000,00 euro – Ringraziamenti alla Co.f.i. srl dalla ditta Berardo Renzo di Berardo Marzio

Il 29 aprile 2009 la ditta Berardo Renzo di Berardo Marzio ha conseguito il successo che auspicava. Dopo appena un anno dalla prima lettera inviata dall’avvocato, la Banca Unicredit si è trovata disponibile a trovare una soluzione transattiva per un ristorno totale in favore del cliente di 30.000,00 euro su una richiesta avanzata per 48.000,00 euro.

Continua

98.000,00 euro restituiti a imprenditore edile Cagliaritano

Cagliari, Aprile 2010

Ennesimo successo ottenuto dai consulenti Co.f.i. srl nei confronti di una primaria Banca Nazionale in un tempo record di 10 mesi.

In questa occasione l’Istituto di Credito si è trovato disponibile a risolvere bonariamente i termini della questione, liberando immediatamente il Cliente da una segnalazione alla C.R. ( Centrale Rischi) che come un macigno pesava per 118.000,00 euro sull’equilibrio finanziario dell’azinda sarda.

Tale esposzione su C/c risultava all’incaglio da quando la Banca, nei primi mesi del 2008, aveva chiamato al rientro il Cliente dopo che questi fedelmente intrattenva con la stessa un rapporto bancario da oltre 25 anni.

Continua

16.932,65 euro restituiri a Correntista Ferrarese da Antonveneta (MPS)

Sentenza presso il Tribunale di Ferrara che condanna la Banca Antoniana Popolare Veneta, oggi Antonvaneta Monte dei Paschi di Siena, a pagare oltre 16.000,00 euro ad un correntista che aveva citato solo 3 anni prima la banca per Anatocismo, indebita applicazione di interessi passivi Ultralegali, Commisioni di Massimo Scoperto e Spese non Pattuite, su un Conto corrente aperto nel 1999.

Fulcro della sentenza, che ha visto riconoscere in ogni punto le richieste avanzate dal Correntista Attore, è la mancanza di un valido contratto che regolasse il rapporto di Conto Corrente bancario.

Continua

50.545,19 euro: La Corte D’Appello di Trento inchioda Unicredit a restituire il maltolto frutto di Derivati nulli

Il 5 marzo 2009 la Corte D’Appello di Trento inchioda la Unicredit sancendo la nullità dei contratti Derivati di Tipo Interest rate Swap sottoscitto nel 2002 da una ditta ignara della reale portanza di questo contratto.

La causa isciritta a ruolo il primo marzo 2007 si è chiusa in 2 anni precisi dando palesemente ragione alla ditta Cliente.

Continua

1.300.000,00 euro RESTITUTITI – Clamorosa sconfiitta per UNICREDIT

IN FAVORE DI AUTO LELLI SRL CHE HA CONOSCIUTO LA POSSIBILITA’ DI CONTRASTARE LE VESSAZIONI BANCARIE ATTRAVERSO L’ANNNOSO LAVORO DEI CONSULENTI COMMERCIALI CO.F.I. SRL A CUI SONO GIUNTI SENTITI RINGRAZIAMENTI DAL SIG. MARIO LELLI TITOLARE DELLA DITTA.

Continua

215.552,80 euro restituiti ad una società Abruzzese

Come spesso capita in queste tipologie di sentenze, il caso in questione vede ribaltare completamente la situazione di un rapporto di conto corrente bancario. La società correntista subisce un decreto ingiuntivo per 51.534,26 euro in data 16 aprile 2002. Dopo sei anni di disquisizioni giudiziarie il giudice unico dott. Zaccagnini del Tribunale civile di Pescara, con sentenza depositata l’11 novembre 2008 ridetermina il saldo di conto corrente (si rifletta in questo!!!) a più 215.552,80 euro.

Continua

55.000,00 euro restituiti a un Cliente Co.f.i. srl dopo nove mesi dalla richiesta

5 novembre 2008 dopo poco più di nove mesi il team Co.f.i. srl ottiene un nuovo successo ottenendo una soluzione transattiva per un cliente della Provincia di Fermo facendo accreditare al cliente un ristorno pari a 55.000,00 euro. Il motivo della richiesta verteva sull’indebita applicazione di interessi passivi Ultralegali, sulla capitalizzazione trimestrale degli interessi passivi, sulle commissioni di massimo scoperto, sul gioco delle valute e altre competenze non dovute. La perizia Co.f.i. riportava un credito per il cliente di c.a. 80.000,00 euro. Un bella transzione quasi al 70% del richiesto!

Continua

120.000,00 euro di danni morali oltre azzeramento del debito su c/c – intervento di Striscia la Notizia (Canale 5)

01 ottobre 2008 il giudice Patrizia Medica del tribunale civile di Chieti ha pronunciato una delle sentenze più interessanti a favore di correntisti bancari.

Il caso vede un cliente con un saldo negativo di conto corrente per oltre 220.000,00 euro nei confronti della banca . Il cli ente cita la banca in giudizio al fine di rettificare il reale saldo del conto corrente. Successivamente alla rielaborazione contabile del CTU, purificando il conto da anatocismi, interessi passivi ultralegali, di tutte le CMS e da Usura il saldo del conto corrente si riduce a meno 96.000,00 euro circa. Non contenta di ciò, la banca in palese malafede ottiene attraverso un altro procedimento, un decreto ingiuntivo provvisorimanete esecutivo sulla cifra non vera di oltre 200.000,00 euro con immediata accensione di ipoteca giudiziaria su immobile di propietà del titolare d’azienda e immediata segnalazione alla Centrale Rischi, quando la CTU contabile aveva già accertato un saldo di 96.000,00 euro.

Continua
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli,clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie OK