Cagliari, Aprile 2010 – Ennesimo successo ottenuto dai consulenti Co.f.i. srl nei confronti di una primaria Banca Nazionale in un tempo record di 10 mesi.

In questa occasione l’Istituto di Credito si è trovato disponibile a risolvere bonariamente i termini della questione, liberando immediatamente il Cliente da una segnalazione alla C.R. ( Centrale Rischi) che come un macigno pesava per 118.000,00 euro sull’equilibrio finanziario dell’azienda sarda.

Tale espos izione su C/c risultava all’incaglio da quando la Banca, nei primi mesi del 2008, aveva chiamato al rientro il Cliente dopo che questi fedelmente intratteneva con la stessa un rapporto bancario da oltre 25 anni.

A seguito di una elaborazione peritale degli estratti conto della ditta da parte di Co.f.i., la situazione è risultata diametralmente opposta, tanto che era la Banca a dover restituire al Cliente oltre 136.000,00 euro.

Senza dover dunque adire le vie di giustizia la Banca, riconoscendo indirettamente il suo comportamento vessatorio, oltre che cancellare la posizione dalla C.R., ha riconosciuto al Cliente una somma pari ha 98.000,00 euro quale minor debito, concedendo per l’ammontare residuo di 20.000,00 euro un graduale piano di rientro in dodici versamenti mensili.

In occasione del convegno organizzato dall’Associazione Imprenditori edili Sardegna, tenuto a Cagliari il 5 novembre 2009 presso lo Spazio Newton dove sono intervenuti i consulenti Co.f.i. a relazionare, il Cliente ha testimoniato davanti a decine di colleghi imprenditori il successo ottenuto in dici mesi dal conferimento dell’incarico professionale.