Tribunale di Pescara tra i più attivi in Italia in materia di Diritto Bancario a distanza di un anno da ragione due volte al medesimo correntista riconoscendo, a seguito di una causa iscritta a ruolo nel 2002, prima nel marzo 2006 una provvisionale di 90.000,00 € per poi, nell’aprile 2007, un definitivo ristorno di oltre 115.000,00 euro.