10 settembre 2010. Continua la sequenza strepitosa del Team Cofi degli ultimi mesi con questo ulteriore successo presso il tribunale di Chieti…

In poco più di 48 mesi un imprenditore di Ortona riprende i soldi che l’istituto di credito dal 1983 in avanti aveva indebitamente percepito sui conti correnti della ditta.

 Le ragioni che sono alla base della decisone del giudice dott.ssa Rita Carosella, nitidamente avvallate e documentate dal CTU, sono riferibili all’indebita applicazione di interessi anatocistici, di applicazione di interessi Ultralegali, di Commissioni di Massimo scoperto addebitate sui conti correnti senza valida pattuizione e di interessi Usurari (per questi ultimi vedi pag. 14 della sentenza sotto riportata.

Uno splendido successo in considerazione anche della lungimiranza del Team Cofi che, in occasione di una proposta Transattiva della banca per c.a. 100.000,00 in favore del Cliente, consigliò opportunamente di non accettare poiché le carte di cui si era in possesso avrebbero dato sicuramente ragione al correntista.